Forza ragazzi: ASD Special Dream team

L’ASD Special Dream Team ha fatto faville negli ultimi campionati di atletica leggera a Grosseto. 

Ma non è solo questo.

Tutto nasce creando una squadra di basket nel 2013, dove alcuni genitori, tra cui Stefano e Maurizio si sono impegnati nel creare qualcosa di magico.

Hanno fondato una squadra di basket integrando ragazzi e ragazze con difficoltà cognitive e relazionali con ragazzi normodotati affrontando vari campionati con ottimi risultati.

Dal punto di vista sociale e sportivo, grazie al gioco di squadra, l’aggregazione del gruppo offre agli atleti, oltre al divertimento, la comprensione ed il rispetto delle regole dello sport.

Dal 2017 la squadra si è ampliata contando 2 squadre di basket, 2 squadre di calcio e 1 squadra di nuoto, e da maggio 2021 anche una squadra di atletica.

Sono partiti con questa un po’ per gioco solo con 3 ragazzi, ma ben presto il gruppo si è ampliato (e sta crescendo ancora), rafforzando amicizie e il gruppo è forte e coeso.

“Ci siamo divertiti tantissimo nei 3 giorni a Grosseto”, spiega Simona, allenatrice di Atletica che ha preparato e accompagnato i ragazzi alle gare. “Erano emozionatissimi, ma grazie al tifo dei compagni si sono fatti forza e hanno brillato”. Pelle d’oca quando mi spiega, che si i ragazzi erano impauriti dalla quantità di gente presente in campo, ma che sono stati bravissimi, impegnandosi e divertendosi allo stesso tempo.

“Nessuno era invidioso del risultato degli altri, sono una vera squadra che gioisce delle vittorie, incitando i compagni e spronandoli fino alla fine”. 

L’obiettivo di stare insieme e diversi è pienamente centrato, merito di tutti i genitori che credono che lo sport sia una componente fondamentale per la crescita dei loro figli, che l’integrazione e la voglia di imparare qualcosa di nuovo permetta ai ragazzi di crescere sereni e pronti per il mondo.

“Se non ci fosse stato AMORE, PASSIONE, IMPEGNO, la società sarebbe rimasto un sogno, invece è diventato qualcosa di meraviglioso”.

Prossimi obiettivi?

Far conoscere la loro storia, raggiungere tutte le famiglie che desiderano avere lo sport nella loro vita, aiutare i ragazzi disabili a intraprendere nuove discipline e sviluppare nuove capacità, a formare un gruppo meraviglioso di amici-atleti.

“Un ringraziamento particolare a Franco Paratici che ci ha spronato all’inizio a costituire questa realtà”. Questa la conclusione di Stefano Rossi e Simona Ratti che ci hanno aiutato a scrivere questo articolo.

ASD Special Dream Team siamo con voi!

Articoli consigliati